Chi sono?

Ciao viaggiatori e viaggiatrici, mi presento 😃

Mi chiamo Cristina, ho 26 anni e sono una viaggiatrice zaino in spalla.
Insomma, una backpacker, come suggerisce il nome del mio sito 😉
Viaggio tanto, ma mai abbastanza da soddisfare questa smania di scoprire luoghi sconosciuti.

Diario di una backpacker è nato da una necessità. Anzi no, da più d’una singola necessità.⠀
È il connubio perfetto tra le mie più grandi passioni: il viaggio e la scrittura. ⠀⠀
Viaggiare per me rappresenta il mio attimo di libertà, la massima espressione di ciò che sento dentro e probabilmente anche di ciò che sono. Viaggiare significa vivere e quando tutto è iniziato a starmi stretto -i soldi contati, le domeniche chiusa da qualche parte a lavorare- ho dovuto ricordare a me stessa il perché di tutti i sacrifici e l’ho fatto mettendo questi viaggi per iscritto. ⠀

Ma poi ogni volta che organizzavo un nuovo viaggio, puntualmente c’erano delle difficoltà. Cercavo informazioni su internet, forum, blog e video, ma senza successo e finivo sempre per dovermi arrangiare. ⠀

Allora eccola l’altra necessità, quella di aiutare altri viaggiatori, quella di colmare le lacune che io stessa ho trovato lungo la strada. La necessità di sentirmi parte di qualcosa di più grande, parte del mondo, perché c’ero anch’io e l’ho visto ed è meraviglioso. ⠀

Ho pianto la prima volta che sono atterrata dopo un volo oltreoceano, a Tokyo e ho pianto quando sono partita dalla Thailandia, perché come torni da un viaggio così? ⠀
E la nostalgia del Marocco che improvvisamente colpisce, dal nulla?
Ho macinato chilometri e chilometri a piedi, soprattutto in Asia. ⠀
Ore e ore di treno, di aereo e di autobus.
Ho dormito ovunque. Negli ostelli, sulle panchine fuori dall’aeroporto in Thailandia, nella terza classe dei treni indiani, in una tenda nel deserto sotto la tempesta -sì, esatto, una tempesta nel Sahara. In aereo, in treno, per terra, su materassi duri come la roccia, seduta, all’aperto. ⠀


Ho visto una marea di panorami diversi e mi sono sempre sentita a casa.⠀
Ho fatto una marea di cose diverse e mi sono sempre sentita me stessa.⠀