Dormire nella giungla – Chiang Mai

Onestamente,  fino a qualche minuto fa non sapevo come avrei iniziato questo articolo. Così mi son detta ‘flusso di coscienza, Cristina’, e magari la mia profe del liceo sarebbe orgogliosa di sapere che mi ricordo ancora di Joyce. Ho iniziato a scrivere, semplicemente battendo sulla tastiera le lettere che formavano i miei pensieri ingarbugliati, per districarli. A volte mi piace dare ai miei pezzi un incipit accattivante o divertente, o che racconti qualcosa di me.

Oggi, però, ho deciso che darò vita a questo pezzo con la fotografia. Perché per il posto che voglio descrivervi le parole non sono sufficienti. Neanche lontanamente.

Se mai decideste di visitare la meravigliosa città di Chiang Mai, non potete non prenotare almeno una notte al Baan Yindee.

Questa dolcissima guest house si trova in pieno centro storico, in quel paradiso racchiuso dal fossato e dalle quattro porte d’ingresso, di cui la principale e più nota è Tapae Gate. Già di per sé Chiang Mai è una città magica, che conserva il suo splendore e le tradizioni di un tempo. Se poi a questo si aggiungono posti come il Baan Yindee, tale bellezza non può che crescere.

Interamente costruito in legno, in stile Lanna, questo ostello è essenziale. Le finestre di alcune camere non hanno vetri, quindi è stato un po’ come dormire sotto le stelle. La fresca aria del nord ci accarezzava ogni notte, e al mattino, quando aprivamo la porta, ad aspettarci c’era un bagno all’aperto. Solo i lavandini, non preoccupatevi! Ma lavarsi il volto ed essere immediatamente sferzati dall’aria è una sensazione meravigliosa, e per di più vi sveglierà meglio di quanto potrà mai fare un caffè.

Un altro dei tanti aspetti affascinanti di questo posto è dormire sotto una zanzariera a campana, che dal soffitto scende e si infila tra il pavimento e il materasso. Ci si sente protetti, come bambini.

Ve lo consiglio anche per aspetti più pratici, ad esempio la receptionist che parla benissimo inglese, sa aiutarvi in ogni occasione: se ci sono problemi personali, con la camera, con le gite e le escursioni, e non è una cosa da sottovalutare. In Thailandia è difficile trovare qualcuno che parli decentemente l’inglese e che riesca a capirvi e farsi capire. Inoltre, a pochi passi dalla guest house e a dire il vero per tutto il centro di Chiang Mai, ci sono decine e decine di lavanderie, che con solo 15 baht al chilo lavano, asciugano e stirano i vostri indumenti. E potrete ritirarli all’ora che desiderate!

Perciò, se dovessi dare una valutazione al mio soggiorno qui, al Baan Yindee, sarebbe un 10. Per tutto, per le cose concrete e -soprattutto- per le sensazioni.

Fammi sapere cosa ne pensi qui ;)