Una giornata a Milano

Complici l’ultima settimana di ferie dell’anno e la consapevolezza che gli spiccioli da parte vanno spesi bene e non solo in sushi e cinema, insieme a Mattia abbiamo deciso di vedere Londra, che Londra è incredibile ed è impossibile non innamorarsene. Come lo era stato per me sei anni fa, sapevo che sarebbe stato lo stesso per Mattia.
In questo viaggio, però, ci hanno accompagnato altre due persone: mia sorella Chiara e Gaia, la nipote di Mattia. Un viaggio diverso dal solito, per noi. Non solo per la compagnia, ma anche perché questa volta c’è qualcosa di più magico da raccontare.

Per muoverci abbiamo scelto il treno anziché l’aereo.
Sì, perché il treno è romantico, sa come trasformare il tragitto in un susseguirsi di timide mete, che si lasciano guardare dal vetro del finestrino mentre tu corri a tutta velocità sulle rotaie e loro se ne restano lì, ferme, a farsi ammirare. Sa come farti sentire a casa quando termina la corsa e tu scendi e senti subito la vita che freme e ti aspetta.

Tutto questo romanticismo ci ha convinti a fare una piccola sosta parigina, prima di proseguire verso Londra con l’Eurostar. Parigi è una città che né io né Mattia avevamo mai visto, e pensare di aver aggiunto un’altra prima volta insieme alla nostra storia mi fa sentire le farfalle nello stomaco. 

Il viaggio

Brescia – Milano

Per praticità e sì, anche per aggiungere un giorno in più di viaggio, abbiamo passato la domenica a Milano.
L’avventura è quindi iniziata con un’ora sul regionale da Brescia a Milano (€7,00) e una volta arrivati a Milano Centrale, come sempre abbiamo portato gli zaini in camera, che in questo caso però era un bellissimo appartamento. L’abbiamo scelto perché vicinissimo alla stazione di Porta Garibaldi da cui saremmo partiti la mattina seguente per Parigi e che dovevamo assolutamente poter raggiungere a piedi, considerato il fatto che il treno partiva esattamente alle 6.00 del mattino. L’appartamento è costato circa venti euro a testa per una notte e credetemi che nuovo di fiamma e in una zona così centrale non ne troverete altri ad un prezzo così. A breve pubblicherò i video di questo viaggio sul mio nuovo canale YouTube e potrete vedere anche la nostra casetta!

A Milano

Un giro in centro a Milano è sempre obbligatorio. Piazza del Duomo, galleria Vittorio Emanuele II e dintorni sono un must.
La sera abbiamo cenato da Panino Giusto, veramente un sapore unico e prezzi onestissimi per essere a due passi dalla piazza e subito dopo cena ci siamo recati in un bar con vista sul Duomo, e che bar!

Al The View by MakrShakr Rooftop ci siamo fatti servire un cocktail da dei robot! Si ordina da un tablet e il cocktail è totalmente personalizzabile, si paga e i due bracci robotici si mettono all’opera, shakerando e servendo da bere ai clienti.
Il prezzo di qualsiasi drink preparato dai robot è di €15, ma sono eventi che non capitano tutti i giorni e per di più si tratta di un bar itinerante. Non si sa bene quando, ma tra non molto si sposterà in un’altra città europea e chissà se ritornerà in Italia. Se volete provarlo, vi consiglio di chiamare e chiedere la disponibilità: tenete presente comunque che non accettano prenotazioni per meno di dieci persone.

Dopo un drink tremendamente forte che non sono nemmeno riuscita a finire, siamo tornati al nostro appartamento, pronti per il vero inizio del viaggio…

2 thoughts on “Una giornata a Milano

Fammi sapere cosa ne pensi qui ;)