Il tempio dei topi a Deshnok, India

Topi? Ebbene sì, in India, nella zona nord-occidentale del Rajasthan, c’è un tempio interamente dedicato a loro.
Il Karni Mata Temple, più comunemente conosciuto come “tempio dei topi”, si trova a Deshnok, trenta chilometri a sud di Bikaner.

Karni Mata Temple all’alba

Ma perché qui si venerano i topi? È semplice.
La leggenda narra che Karni Mata si rivolse a Yama, il dio della morte, affinché risparmiasse il figlio Laxman, annegato in un lago mentre beveva. Yama, dapprima irremovibile, cedette e concesse a Laxman e a tutti i figli maschi di Karni Mata di reincarnarsi in topi.

Come arrivare a Deshnok

Partendo da Bikaner, come inizialmente avevo pianificato anch’io, ci sono molti treni che nel giro di un’ora al massimo giungono a Deshnok.
Tuttavia, mentre ero in viaggio verso Bikaner ho controllato le fermate del treno e giusto prima della mia destinazione c’era Deshnok. Così in pratica alle 05.30 del mattino ero davanti al Tempio dei topi, già accessibile ai visitatori.

Karni Mata Temple

Tempio dei topi Deshnok

Il tempio dei topi si trova a pochi metri dalla minuscola stazione di Deshnok e, come dicevo prima, è aperto già alle prime luci del mattino. Come di consueto, è necessario togliersi le scarpe prima di varcare l’ingresso e lasciarle in custodia davanti al tempio. Qui il gentile signore ha accettato di tenere anche il mio zaino più grande, è bastato chiedere!

L’ingresso è gratuito, si paga solo una “tassa” di 30₹ per la macchina fotografica.

Ovviamente, prima di entrare, ammetto che non fossi del tutto convinta di togliermi le scarpe e camminare in mezzo ai topi. Però mi son detta che, in fondo, quando mi ricapita? E così sono entrata non solo una volta, ma ben due! La visita di per sé è piuttosto breve ed essendo gratuito, ho pensato che valeva la pena riprovare a cercare il topo bianco.

La tradizione, infatti, vuole che colui che avvista tra le migliaia di topi il raro ratto albino, venga investito da una enorme fortuna e con lui tutti i suoi cari. Io, giusto per non smentirmi mai, non l’ho visto.. però un topolino mi ha camminato sul piede, e anche questo è di buon auspicio secondo le credenze.

tempio dei topi deshnok

Trasporti

La città più vicina a Deshnok è, come già detto in precedenza, Bikaner.
La stazione di Deshnok è molto piccola e partono pochi treni, e gli orari non coincidono con quelli che si trovano sul sito Irctc. Il modo più semplice e veloce per raggiungere la città è prendere l’autobus.

La fermata si trova praticamente di fronte al tempio, e le corse sono ogni 15 minuti. Anch’io ho optato per questa soluzione. Infatti, essendo arrivata così presto a Deshnok, il primo treno sarebbe stato alle 10.00, il che significava dover attendere per oltre quattro ore. C’è da tenere conto che la cittadina è minuscola e non c’è molto altro da vedere oltre al Karni Mata Temple. In 40 minuti di autobus e con sole 30₹ si arriva a Bikaner.

Bikaner

La mia tappa Deshnok/Bikaner in programma era molto breve, infatti la sera stessa dopo aver visitato il tempio dei topi sono ripartita in treno verso Delhi. Tuttavia, la stanchezza data dalle poche ore di sonno e la necessità di farmi una doccia mi hanno portata a prendere una camera a Bikaner per la giornata.

Dove alloggiare

Ho trovato, sempre su Booking.com, una graziosa guest house.
Udai Niwas è gestita da una coppia indiana gentile, ospitale e disponibile oltre ogni immaginazione. Quando sono arrivata intorno alle 8.30, ho spiegato loro che non sarei rimasta per la notte, ma che sarei ripartita la sera stessa per Delhi. Avevo bisogno di riposare e di fare una doccia, ma probabilmente hanno intuito la mia fame e hanno preparato una colazione ricchissima e squisita con uova strapazzate, toast, marmellata, latte, cereali e masala chai tea. Comunque, pur non avendo intenzione di fermarmi per la notte, non mi è stato applicato alcuno sconto sul prezzo della camera e l’ho pagata a prezzo pieno, circa 25€ in due.

Durante la giornata, non ho fatto molto ad essere onesta, ero veramente distrutta e Mattia idem. Dopo colazione siamo crollati sul letto, cullati dall’aria fresca del condizionatore e ci siamo risvegliati per l’ora di pranzo. All’ingresso della guest house si trova il Café Indra, un bar/ristorante davvero ottimo e accogliente con prezzi nella media, circa 350₹ a persona. La sera provate la pizza cotta in forno a legna all’aperto, io non l’ho mangiata perché avevo voglia di qualcosa di fresco, ma aveva un aspetto super invitante.

Café Indra

Nel pomeriggio ho fatto un giro a piedi della città fino al Forte di Junagarh, ma senza visitarlo, preso un gelato e passeggiato qua e là. Davvero una giornata relax, anche se ovviamente me ne pento perché non è mai bello buttare via il tempo così, ma a volte se ne sente il bisogno.

Seguite i nostri viaggi sul canale YouTube di @Zani Mattia

One thought on “Il tempio dei topi a Deshnok, India

Fammi sapere cosa ne pensi qui ;)