La Grande Muraglia

Il terzo giorno a Pechino ci siamo svegliati di buon’ora e abbiamo preso il treno, direzione Badaling. Sapevamo che si trattava del tratto di muraglia più restaurato e turistico della Cina, ma i tempi stretti non ci avrebbero permesso di visitare sezioni più lontane da Pechino.

Solo un’ora dopo, stavo camminando su una delle sette meraviglie del mondo moderno e patrimonio architettonico dell’UNESCO. Nel momento in cui mi sono resa conto di essere davvero lì, che stavo toccando un pezzo così importante di storia e che un giorno avrei potuto raccontarlo ai miei figli, ho capito che non c’è niente di più importante. Viaggiare, conoscere, esplorare, toccare: tutto questo ci permette di conoscere soprattutto noi stessi, comprenderci a fondo, aprire la mente ed essere liberi. Ogni giorno di ogni singolo viaggio è – per me – una scoperta, tanto del mondo quanto di me stessa. Quindi spingetevi oltre i vostri limiti, partite senza pensare all’ombrellone, perché un giorno saranno QUESTI viaggi a farvi capire di aver vissuto davvero!

Tratto di Badaling della Grande Muraglia

Tornando a noi, ho preferito il più sicuro seppur più turistico Badaling al tratto di Jiànkòu, non restaurato, “selvaggio” e molto meno visitato, prettamente per una questione di tempo e budget: infatti, raggiungere Jiànkòu richiedeva diverse ore di autobus o un taxi che mi sarebbe costato un occhio della testa.

Per/da Jiànkòu

Autobus Prendete l’autobus n.916 dallo snodo dei trasporti di Dongzhimen fino al suo capolinea alla Stazione degli Autobus di Huairou (Huairou Qichezhan; ¥12, 90 min, partenze dalle 6.30 alle 19.30). Uscendo dalla stazione svoltate a sinistra, poi a destra all’incrocio e prendete l’autobus n.862 dalla prima fermata degli autobus per Yujiayuan (¥2; cinque fermate); quindi salite sull’H25 per Xizhazi (¥8, 70 min). Tenete presente che ci sono solo due corse al giorno dell’H25, alle 11.30 e alle 16.30. Le corse di ritorno dell’autobus H25 partono da Xizhazi alle 6.30 e alle 23.15, perciò non potrete affidarvi ai mezzi pubblici se volete andare e tornare in giornata.

Taxi La corsa di andata e ritorno in giornata da Beijing costa da ¥700 a ¥900. Da Huairou al villaggio di Xizhazi, calcolate di pagare almeno ¥120 per la sola andata.

Lonely Planet, Cina

Il biglietto d’ingresso è di ¥45 e l’orario di apertura al pubblico in estate va dalle 06.00 alle 19.00, mentre in inverno è dalle 07.00 alle 18.00. Per salire, troverete una funivia in fondo al parcheggio ovest (sola andata / andata e ritorno ¥80/¥100) e per scendere potrete usare il toboga (¥30, “sliding car”) che scende al parcheggio a est. Purtroppo, io non sono riuscita a trovarlo (non avevo a portata di mano la mia Lonely Planet e le indicazioni per lo sliding car erano piuttosto confuse).

Come dicevo all’inizio, ogni giorno di ogni viaggio mi è rimasto nel cuore, ma camminare su una maestosità come la Grande Muraglia non ha eguali. Per cui, se volete un consiglio, visitate la Cina! Troverete il volo a/r a €400 in bassa stagione, quindi: cercate, cercate, cercate. Perché è un viaggio che merita, ci sono milioni di cose da vedere e da conoscere e ne vale la pena. Non a breve, ma sicuramente io prima o poi ci tornerò!

In uno dei prossimi articoli, vi parlerò di come organizzare il viaggio, dei possibili costi e del visto turistico necessario.

IMG_7925
Seguite Mattia sul suo canale YouTube @Zani Mattia

2 thoughts on “La Grande Muraglia

Fammi sapere cosa ne pensi qui ;)