Miniere di sale a Berchtesgaden

Idee per Pasqua e pasquetta o per un weekend fuori porta? Perché non fare un salto in Germania alle miniere di sale? Precisamente a Berchtesgaden, sul confine tra Germania ed Austria, si trova una miniera vecchia più di 500 anni.

Era la sera del venerdì santo di tre anni fa. Io, Mattia e un paio di amici in una taverna decidevamo su due piedi cosa fare a Pasqua. Tra ricerche in internet e idee buttate lì sul momento, le miniere di sale ci sono sembrate un’ottima soluzione: abbastanza vicine, rientravano nel budget ed era una cosa nuova per tutti. Avendo tre giorni a disposizione, abbiamo deciso di partire quella stessa notte, direzione: Monaco di Baviera.

Sabato.

Dopo svariati caffè e un paio di RedBull, siamo arrivati al nostro hotel di Monaco, Hotel Condor, a due passi dalla stazione della metropolitana Karlsplatz. Stupendo, pulito anche se non troppo economico, ma prenotando con sole otto ore di anticipo non si poteva pretendere un rapporto qualità prezzo migliore. Alla reception parlano italiano, le camere sono spaziose, molto luminose e pulite.

Dopo una giornata in giro per le piazze di Monaco, la sera abbiamo cenato al famoso Hofbräuhaus, conosciuto anche come HB. L’atmosfera in questa birreria/osteria è sempre allegra, familiare e coinvolgente! Spesso ci si siede al tavolo con altre persone, più per tradizione che per una vera e propria mancanza di spazio (anche se comunque è sempre pienissimo!). Assaggiate i bretzel e i piatti tipici che vi propongono, senza farvi mancare un bel boccale di birra! Obbligatorio e categorico.

Domenica.

Sveglia presto per prendere il treno dalla stazione centrale di Monaco verso Berchtesgaden, cambio a Freilassing. Prezzo: circa €25,00. Durata: 2h30′. Il biglietto si può acquistare direttamente in stazione, ma se avete in programma questo viaggetto già da una settimana o più, potete anche prenotare i vostri posti online su Trainline.

Una volta arrivati a Berchtesgaden, le miniere di sale distano circa un chilometro e mezzo dalla stazione ed è raggiungibile a piedi in 30 minuti. Evitate i taxi, se potete. Noi eravamo un po’ di fretta e spaesati, così abbiamo deciso di chiamarne uno che ci ha fatto pagare 8€ per la tratta. Otto euro per un chilometro e mezzo scarso. Un’alternativa è l’autobus 840 che ferma proprio a Salzbergwerk, che in tedesco significa appunto miniere di sale. Per tutti i dettagli, vi rimando al sito ufficiale della salina. Nella sezione Informazioni si trovano prezzi e orari sempre aggiornati.

Una volta arrivati, dopo aver acquistato il biglietto (€17,00), si parte con il tour a gruppi e prima di iniziare, vengono fornite a tutti i partecipanti delle tute da minatore. La visita dura circa un’ora, ma sul sito consigliano di pianificare almeno un’ora e mezza / due includendo l’acquisto dei biglietti, il cambio d’abiti e la restituzione degli stessi.

I sotterranei della miniera sono estremamente affascinanti, ricchi di stalattiti di sale, minerali e un piccolo lago (anch’esso sotterraneo) da attraversare in barca.

Ci sono tantissime altre parti di questa visita che tuttavia ho deciso di omettere per non rovinarvi la sorpresa, visto e considerato che il tour dura già poco di per sé.

Dopo il rientro in treno a Monaco e una mediocre cena a base di sushi, un giro in città era d’obbligo e come non puntare dritto all’Hard Rock Café?

In conclusione, mi sono divertita come una matta in quel weekend di tre anni fa e non vedo l’ora che arrivi il prossimo libero per ripartire. La compagnia, le novità, il cibo, la birra e la musica, tutte minuscole parti di un insieme che ad oggi mi fa ancora sorridere.

miniere di sale

Fammi sapere cosa ne pensi qui ;)