Pad Thai 🇹🇭

Ciao a tutti ragazzi,
finalmente è arrivato il momento di presentarvi la mia ricetta preferita in assoluto, il piatto che mangerei a colazione, pranzo e cena ogni giorno fino a scoppiare: il Pad Thai.

Durante il mio viaggio in Thailandia, viaggio che come molti di voi ormai sapranno ha segnato una svolta nella mia vita, ho assaggiato questo piatto squisito in diverse bancarelle di street food e il prezzo non superava mai 1€. Io e Mattia ci siamo fatti di quelle scorpacciate di Pad Thai che ve lo lascio solo immaginare, pensate che quando qui in città (Brescia) hanno aperto un ristorante thailandese ero eccitatissima all’idea di andarci, salvo poi scoprire che il mio piatto preferito sarebbe costato la bellezza di 18€…
Per cui mi son detta “e che ci vuole, me lo preparo io il Pad Thai!”

Questa che vi propongo oggi è la quarta ricetta della mia settimana vegan e ipermega arrangiata perché di questi tempi in lockdown non si trova una mazza al supermercato, ma va bene così 🤷🏻‍♀️ per i lettori che non seguono sempre questo stile di vita, consiglio di aggiungere gamberi saltati e uova strapazzate al tutto per avere un effetto WOW 🤩

E ora, spadelliamo! Le dosi indicate sono per 2 persone.

ingredienti

  • 150 g di tagliatelle di riso (io, per i motivi che ho spiegato prima, ho utilizzato delle normali linguine)
  • 1 cucchiaino di aglio liofilizzato
  • 100 g di tofu al naturale
  • 100 g di germogli di soia
  • 3 cucchiai di olio di semi
  • succo di lime (anche limone va bene)
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • salsa di soia qb
  • arachidi qb
  • erba cipollina

preparazione

Innanzitutto, dovete preparare le vostre tagliatelle seguendo le istruzioni riportate sulla confezione (possibilmente senza utilizzare il sale). Nel frattempo, tostate le arachidi in una padella, successivamente tritatele in maniera grossolana e mettetele da parte.

In una padella capiente o un wok scaldate l’olio di semi, fate rosolare l’aglio, aggiungete il tofu tagliato a cubetti e fate saltare per qualche minuto.

Quando il tofu sarà leggermente dorato, versate nel wok anche i germogli di soia e l’erba cipollina.
Non appena le tagliatelle sono pronte, aggiungetele al condimento con un po’ d’acqua, lo zucchero e la salsa di soia. Fate saltare e insaporire per bene per qualche minuto, la pasta dovrà avere quel non so che di fritto che vi farà venire l’acquolina in bocca.

È praticamente pronto: ora potete spegnere il fuoco, aggiungere le arachidi e il succo di lime ed il gioco è fatto! Forse la ricetta più veloce e soddisfacente che abbia mai provato 🤤

consigli

Come dicevo all’inizio, se non siete vegani e volete provare la ricetta originale, vi basterà saltare in padella insieme al tofu anche dei gamberetti freschi e, dopo il passaggio con la pasta, spostare tutto in un lato del wok e strapazzare due uova nel lato libero, per poi amalgamare il tutto.

L’erba cipollina sarebbe da utilizzare fresca.. avrete già intuito come sia finita nel mio caso 😂


Cucinare questo piatto mi ha riportato indietro nel tempo, dove sogno di tornare molto presto,
e se c’è una cosa che ho capito è che i profumi e i sapori hanno un potere immenso:
quello di ricordare a chiunque ne abbia bisogno che gusto ha la felicità.
Sono sicura che anche per voi sia così e se amate la Thailandia, preparatevi un Pad Thai.
A pranzo, o a cena, o a colazione! Che vi importa!
Vi scalderà il cuore.

Forse sono stata troppo sentimentale, scusatemi, ma il sud-est asiatico per me è casa
e sentivo il bisogno di comunicarlo.
Quindi viaggiatori miei, questo è quanto. Mi auguro che il vostro Pad Thai sia un successone
e, al solito, non esitate a scrivermi qui sotto nei commenti o su Instagram se replicate la mia ricetta
💜

— Cristina

Fammi sapere cosa ne pensi qui ;)