Romania in un weekend

Se quello che stai cercando è un metodo per trascorrere un weekend diverso dall’ennesimo sabato sera in centro e l’ennesima domenica a poltrire in pigiama sul divano, sei nel posto giusto! La Romania è a portata di mano più di quanto credi.

Si può partire senza troppi drammi e, francamente, senza neanche troppi soldi. Da Bergamo un volo a/r per Bucarest Otopeni non vi costerà più di 50 euro. Ovviamente questa informazione è relativa, dipenderà poi dal periodo in cui andrete e dalle offerte. In via generale, la cifra è più o meno questa.

La Romania è un piccolo Paese dell’Europa sudorientale, famoso per la regione della Transilvania che tuttora è la culla della leggenda del Conte Dracula. In due giorni, quello che sono riuscita a vedere non è molto ma ne è valsa la pena!

Castello di Bran – 40Lei

Il Bran Castle si trova, come suggerisce il nome, a Bran, una piccola città della Romania vicino a Brașov. Quest’ultima è facilmente raggiungibile con circa due ore e mezza di treno, partendo dalla stazione nord di Bucarest (a mezz’ora di taxi dall’aeroporto). Per avere un’idea degli orari disponibili consultate questo sito, ma i biglietti potrete acquistarli direttamente in loco. A Brașov ho alloggiato al Duplex Apartments Transylvania Boutique, un appartamento nuovo di fiamma, i cui proprietari sono tanto gentili e disponibili da farti sentire a disagio. Daniela ci ha scarrozzati tutta la sera e anche il mattino seguente, ed essendo senza auto ne abbiamo approfittato. Voto: 10, prenotate ad occhi chiusi!

L’autobus che collega Brașov a Bran (7Lei) parte praticamente a qualsiasi ora del giorno e impiega circa un’ora per arrivare a destinazione e il castello di Dracula è lì pronto che vi attende. Sinceramente, ciò che mi aspettavo era qualcosa di più suggestivo e misterioso, ma in pratica è un bellissimo castello arredato completo di un’ala in cui vengono mostrati gli attrezzi di tortura di Dracula.

Castello di Peleș – 30Lei

Questo castello si trova a Sinaia, sul tragitto Bucarest-Brașov, e potete decidere di visitarlo all’andata o al ritorno senza problemi, il treno ferma anche in questa stazione. L’orario di apertura è fino alle 17.00, ma l’ingresso è disponibile solo fino alle 16.00 dato che un’oretta per visitarlo è d’obbligo. Attenzione, ogni anno per tutto il mese di novembre il castello resta chiuso per manutenzione!

Residenza estiva del re e tuttora uno dei più bei castelli dei Carpazi in stile simil-bavarese, mixa nella sua architettura l’ispirazione romantica neorinascimentale e neogotica.

Personalmente, due giorni sono passati troppo velocemente ma è stato comunque divertente e siamo riusciti a vedere quello che ci eravamo prefissati. Se potete, inserite un giorno in più per godervi questo mini-viaggio in Romania al meglio!

Fammi sapere cosa ne pensi qui ;)